Skip to content

Da sito inattivo a super attivo, come fare? Ecco la soluzione, veloce e facile, dati reali.

Guardate il grafico in figura. Si tratta di un sito lasciato a se stesso, creato e sviluppato bene ma “non usato” come dovrebbe.

Cosa significa non usato? Significa non utlizzarlo nel pieno del suo potenziale, non usarlo per le comunicazioni verso il proprio pubblico o i propri clienti.

E’ un dato di fatto che le aziende il cui sito viene “spremuto” come dovrebbe sono nelle prime pagine dei motori di ricerca e le loro vendite sono buone, anche se, come sappiamo, non basta la visibilità online, ma anche che la propria azienda abbia un’alta qualità in tutti i rami del proprio lavoro.

Nel grafico in figura possiamo vedere che ad un certo punto c’è stata una svolta. Svolta decisa dal proprietario del sito che ha deciso di avvalersi della nostra collaborazione. Non abbiamo solo riattivato il sito, ma lo abbiamo collegato ai social dell’azienda, nel vero senso della parola.

In questo modo, gli articoli redatti direttamente sul sito, vengono pubblicati in automatico sui social del cliente e gli utenti dei social verranno reindirizzati sul sito e da qui inizia la sua nuova vita, dove verrà maggiormente visto da Google il quale piano piano lo riporterà in modo naturale verso le prime pagine.

Vi ricordiamo che l’utente sui motori di ricerca non sfoglia oltre le prime 2/3 pagine per cui è necessario lavorare sul sito (e sui social in automatico) in modo tale da portarlo più in alto possibile.

Volete sapere in pratica come abbiamo lavorato con questo cliente, ottenendo il risultato che vedete nell’immagine? Vi invitiamo a scriverci nel formulario qui sotto, scrivete pure le vostre necessità, ci possiamo sentire in modo semplice e gratuito.

Contatto
Sending

 

 

 

× Domande? Scrivici qui!